Il Decreto Legislativo n.81 del 2008, "Testo unico in materia si sicurezza sul lavoro", prescrive l'obbligo per tutti i datori di lavoro di effettuare la Valutazione del Rischio di Esposizione Professionale alle Vibrazioni.
La valutazione è competenza del datore di lavoro che può avvalersi della consulenza di personale qualificato.
Essa deve essere ripetuta con cadenza almeno quadriennale ed ogni qual volta intervengano modifiche sostanziali al tipo di esposizione al rischio. La valutazione del rischio vibrazioni integra il DVR Documento di valutazione dei Rischi che include tutte le tipologie di rischio a cui sono sottoposti gli operatori all'interno dell'ambiente di lavoro.

Una Valutazione del Rischio Vibrazioni prevede le seguenti fasi:

  • Raccolta delle informazioni generali sull'attività
  • Suddivisione del personale in gruppi omogenei nella mansione
  • Svolgimento delle misure vibrometriche
  • Calcolo del Livello di Esposizione Professionale
  • Identificazione delle misure da intraprendere da parte del d.d.l.
  • Redazione del documento finale

Vibrazioni corpo intero

Vibrazioni mano-braccio